Fimelato 4 you

Cravatta Regimental "Old boys tie"

BREVE STORIA DELLA CRAVATTA REGIMENTAL

Non si sa bene come siano nate le cravatte Regimental, o meglio ad avere l’idea di dare origine ad accessori di questo tipo. Furono gli studenti dell’Exeter College, che nel corso delle tradizionali gare di canottaggio erano soliti togliersi le canottiere per annodarle attorno al collo come simbolo di appartenenza alla loro scuola.

Non ci volle molto tempo perché questi accessori improvvisati si evolvessero in cravatte a righe vere e proprie, recanti proprio i colori del college: ed ecco nati i modelli regimental, che come dice il nome vennero (e sono tuttora) utilizzati anche da organizzazioni militari come emblema dei propri colori distintivi. Indipendentemente da come sia nata l’idea, la cravatta regimental (nota col nome Old Boys Tie) in origine indicava la cravatta indossata dai militari britannici, ornate da righe diagonali con i colori del reggimento di appartenenza, colgo l’occasione per introdurre alcuni cenni storici.

Quando nel 1919, il giovane principe di Galles, visitò gli Stati Uniti, indossando la cravatta del regimento nel quale aveva prestato servizio, la sua eleganza divenne popolare, così come le cravatte regimental. Da quel momento nacque la moda universale delle cravatte

reggimentali, poi delle cravatte a righe proprie di club, di college o di università, quali Oxford.

IL SIGNIFICATO DELLA CRAVATTA REGIMENTAL

Nel Regno Unito e negli Stati Uniti le regimental hanno significato e significano tuttora appartenenza ad un gruppo. Le cravatte Regimental UK e USA.

Le righe sulle cravatte Europee scendono da destra a sinistra, quelle Americane nel verso opposto, perché i creatori di queste ultime si erano appassionati alle Regimental inglesi che, per indossarle senza creare imbarazzo, le hanno confezionate ricorrendo ai tessuti originali inglesi, invertendo il senso delle righe, realizzando così cravatte non Regimental dalle righe e tessuti originali. Questa lavorazione è stata ideata da un americano intraprendente, il signor Abbott. Esistono due grandi famiglie distinguibili in base ai motivi: “Classiche e Fantasia”. Le prime si dividono in cinque sottogruppi con dei disegni geometrici “all over”, cioè ripetuti più volte sulla sua superficie, con delle righe, dei pois, dei disegni tartan e dei disegni cachemire.

Le seconde, invece, si dividono in due sottogruppi con disegni relativi allo sport, e motivi animali o floreali. Per la categoria rigate troviamo le “Titan” una sola riga posta sotto il nodo, quando le righe si collocano sulla superficie della cravatta con una sequenza regolare in uno o più colori, abbiamo le cravatte con motivi a “Nastro”; mentre le “Mogador” presentano una striscia larga intervallata da altre due più strette. Quando sulla cravatta compaiono delle righe in orizzontale o verticale, queste prendono il nome di “Araldiche”, perché ricordano gli antichi blasoni nobiliari.

Se la cravatta ha delle righe di uguale dimensione, ma dai colori contrastanti, si definisce “Bengala”, perché ricordano il mantello della tigre. Infine, quando i colori delle righe presentano diverse sfumature dello stesso colore, vengono codificate come “Ambrate”. All’interno di questi motivi si collocano le cravatte Regimental, o club, che potranno avere motivi Mogador, a Nastro, Bengala, ma solo se riferiti ai colori dei Reggimenti Inglesi, dei club sportivi o dei differenti College.

Le cravatte Regimental non devono essere confuse con le cravatte a righe. Dal punto di vista estetico pare non ci siano troppe differenze, ma i significati sono completamente diverse, indossarle in territorio Britannico, dunque, sarebbe sconsigliabile, considerando il rischio di incontrare chi appartiene a questi circoli tanto esclusivi e creare così un certo imbarazzo.

 

Sergio Cairati

Contattaci e prenota con 30suMisura la tua video consulenza gratuita comodamente da casa!

Condividi