Fimelato 4 you

Il Doppiopetto

La paternità è ambigua: nella prima versione si suppone che sia un’evoluzione della divisa ussara del XVII secolo, mentre nella seconda versione presumibilmente la si attribuisce alla divisa della marina inglese del XIX secolo, la classica "naval reefer jacket". Di certo sappiamo che tra gli anni venti e trenta, la giacca incrociata si trasforma nell'indiscutibile protagonista, e verrà ribattezzata giacca Kent, in onore del Principe Jorge, conosciuto an che come Duca di Kent. Il Blazer Kent si distingue per essere una 4 x2, cioè, una giacca con quattro bottoni di cui solo due abbottonati, o meglio ancora, uno.

Le caratteristiche della giacca Doppiopetto

La giacca ha sempre revers a lancia cioè terminano in forma appuntita verso l’alto, in genere ampi circa 12 cm e portano un’asola in ognuno di essi, con l'obiettivo di conservare la massima simmetria tra il lato destro e il sinistro, questi particolari conferiscono importanza e personalità al capo.

Il modello piu’ classico ha 6 bottoni (due fileda tre). Delle tre coppie di bottoni funzionano realmente solo i due inferiori con la propria asola e uno decorativo, normalmente se ne allaccia soltanto uno; quello centrale a destra, per far si che l’allacciatura sia perfetta, anche quello centrale a sinistra (anchor button), nascosto all’interno. Questa variante viene chiamato modello 6 X 2, cioe': sei bottoni presenti, ma solo due

funzionali. I due bottoni in alto, esclusivamente decorativi, sono in posizione sfalsata rispetto agli altri, seguendo cosi la linea del rever a lancia. Esistono anche altri modelli con più o meno bottoni, come ad esempio 6 X 3, (quindi due file da tre bottoni tutti funzionali) meno visto oggi e di ispirazione Edoardiana, oppure con due file composte da 4 o piu’ bottoni che richiama l’abbottonatura delle divise militari

dalle quali pare abbia proprio origine questo tipo di abbottonatura.

Consigli per un abito Doppio petto

Le regole per gli accessori da indossare con un abito doppiopetto sono molto simili a quelle di una giacca elegante monopetto. Si possono indossare sia la cravatta che il papillon.

Di default l’abito doppiopetto vuole una cravatta al collo, proprio per la sua natura formale.

Nell’ambito dell’abbigliamento classico non indossare una cravatta con abito elegante doppiopetto equivale ad un passo falso.

La regola che vuole la larghezza della cravatta della stessa larghezza dei revers, nella giacca

doppiopetto non e’ applicabile, in quanto spesso ha revers molto ampi per cui non è facile mantenere questa proporzione.

La giacca si mantiene sempre abbottonota, sia quando si e’ in piedi che quando si e’ seduti.

Blazer Doppiopetto

Il blazer doppiopetto e’ un vero passepartout, un modo affascinante per vestire in più occasioni. Con un paio di pantaloni, in tasmania grigio medio dal taglio asciutto e una derby con fibbia e calza raffinata, per un businnes chic; su un paio di jeans e un mocassino o scarpa da vela per un look piu’ rilassato, casual chic. I dettagli fanno la differenza

Per conferire un tocco di eleganza consiglio sul retro del revers sinistro il travetto, ricamato apposta per sorreggere il fiore all'occhiello.

Personalmente suggerisco la spalla naturale nell'abito doppiopetto, una spalla poco imbottita e la manica cucita alla napoletana, cioè morbidamente in crespata a camicia.

Il taschino della giacca doppiopetto, tagliato e moderatamente inclinato a barchetta.

 Asole ricamate a mano sono un elemento imprescindibile, dettaglio che fa la differenza.

La tasca tagliata a filetto in orizzontale e rifinita con una patella. 

Per anni, la divisa irrinunciabile degli uomini più formali. I maestri dell'eleganza ne hanno

lungamente conservato uno, perfettamente sti ra to, nell'armadio.

Il doppiopetto oggi non è più visto come una volta, cioè un indumento riservato alla mezza età, anzi attualmente viene valorizzato anche dai giovani in quanto è uno di quei capi in grado di essere iper sofisticati ma anche molto casual.

Sergio Cairati

Contattaci e prenota con 30suMisura la tua video consulenza gratuita comodamente da casa!

Condividi